Dolomiti Friulane

Le Dolomiti Friulane, note anche come Dolomiti di Sinistra Piave o d'Oltrepiave, sono un insieme di massicci dolomitici situati a Sud del fiume Tagliamento ed a Est del fiume Piave, la cui massima elevazione rappresentata dalla sommit della Cima dei Preti (2703 m slm). Decisamente meno famose delle loro vicine "classiche", condividono con esse le caratteristiche geologiche e morfologiche che le hanno rese celebri. Le Dolomiti Friulane sono in gran parte tutelate dall'istituzione di un parco: il Parco Naturale Regionale delle Dolomiti Friulane. Il parco ovviamente non comprende il versante veneto dei monti.
Si tratta di monti frequentati solo marginalmente. Escludendo le piccole valli che si dipartono a Sud del centro turistico di Forni di Sopra, le Dolomiti Friulane sono luoghi dove difficile incontrare molti escursionisti. Il simbolo di questi monti indubbiamente il Campanile di Val Montanaia, una bella guglia isolata al centro di un circo roccioso, celebre fra i rocciatori e molto apprezzato come splendido elemento paesaggistico anche dagli escursionisti.
Le vie di accesso principali a questi monti sono lungo l'alta valle del Tagliamento (Forni di Sopra) o dalla Val Cimoliana. L'accesso meridionale ha lo svantaggio di partire da quote relativamente basse, ma ha l'indubbio vantaggio di condurre a zone particolarmente selvagge.


Visualizza Dolomiti Friulane in una mappa di dimensioni maggiori

Le gite
10 agosto 2008, Val di Suola
15 aprile 2007, Val di Suola
8 Aprile 2006, Rifugio Gif


Indietro  Indice montagna  Indice generale